Temi di Magistratura: Diritto Penale

  • La responsabilità penale dell’incaricato alla riscossione del credito di terzi mediante violenza o minaccia.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 10 ottobre 2018)
     
  • Premessi cenni sui criteri distintivi tra concorso di reato e concorso apparente di norme, tratti il candidato in particolare del rapporto tra le fattispecie di dichiarazione fiscale fraudolenta di cui agli artt. 2 e 3 D.Lvo n. 74/2000 e le altre figure di reato caratterizzate da frode e falsificazione.
    (tema non ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 10 ottobre 2018)
     
  • Il campo di applicazione del principio di irretroattività della norma penale sfavorevole, con riferimento anche all’esecuzione delle pene detentive e delle misure alternative alla detenzione.
    (tema non ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 10 ottobre 2018)
     
  • Premessi brevi cenni sulla condotta di partecipazione ad associazione con finalità di terrorismo (art. 270 bis c.p.), si soffermi il candidato sulla differenza con il reato di apologia (art. 414 ultimo comma c.p.), e sulla configurabilità per entrambi i reati dell’esercizio del diritto di libera manifestazione del pensiero.
    Nach einführenden Erläuterungen zum Verhalten der Beteiligung an einer Vereinigung zu terroristischen Zwecken (Art. 270 bis SGB), untersuche der Kandidat den Unterschied zur strafbaren Handlung der Verherrlichung (Art. 414, letzter Absatz SGB) und ob in Bezug auf beide strafbare Handlungen die Ausübung des Rechts auf freie Meinungsäusserung in Betracht gezogen werden kann.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 15 giugno 2018)
     
  • Tratti il candidato della disciplina di cui all’art. 48 c.p. e dei rapporti con l’istituto del tentativo; si soffermi inoltre sulla eventuale compatibilità dell’art. 48 c.p. con i cosiddetti reati propri, con particolare riferimento al delitto di cui all’art. 323 c.p.
    Untersuche der Kandidat die von Art. 48 SGB vorgesehene Regelung und deren Verhältnis zum versuchten Verbrechen; er überprüfe überdies die mögliche Vereinbarkeit des Art. 48 SGB mit den s.g. Sonderdelikten, insbesondere mit dem Verbrechen nach Art. 323 SGB.
    (tema non ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 15 giugno 2018)
     
  • Premessi brevi cenni sulla distinzione tra “disposizioni a più norme” (c.d. norme miste cumulative) e “norme a più fattispecie” (c.d. norme miste alternative o fungibili), tratti il candidato della struttura dei reati di cui agli artt. 216 e 217 legge fall., soffermandosi sulle conseguenze derivanti da più condotte tra quelle previste da tali norme, con particolare riferimento a natura ed estensione della disposizione di cui all’art. 219 comma 2, n. 1) legge fall.
    Nach einführenden Erläuterungen zur Differenzierung zwischen “gesetzlichen Bestimmungen mit mehreren Normen“ (s.g. gemischte kumulative gesetzliche Bestimmungen) und den „gesetzlichen Bestimmungen mit mehreren Tatbeständen“ (s.g. gemischte alternative oder austauschbare Normen), untersuche der Kandidat die Struktur der von den Artt. 216 und 217 Konkursgesetz vorgesehenen strafbaren Handlungen, und überprüfe insbesondere welche Folgen die Begehung mehrerer von den Artt. 216 und 217 Konkursgesetz vorgesehenen Tatbestände mit sich bringen, unter besonderer Bezugnahme auf Art. 219, Ab. 2, Nr. 1) Konkursgesetz. temi magistratura penale
    (tema non ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 15 giugno 2018)
     
  • Natura e fondamenti, anche di derivazione sovranazionale, delle confische penali diretta, per equivalente e per sproporzione, con particolare riferimento alla titolarità del bene da confiscare.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 31 maggio 2017)
     
  • Premessi cenni sulla differenza tra il concorso di persone nel reato e la responsabilità per il reato associativo nonché sulla qualifica di partecipe all’associazione per delinquere di stampo mafioso, si soffermi il candidato sui problemi applicativi del reato di cui all’art. 416 bis c.p. nei casi di delocalizzazione delle mafie.
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 31 maggio 2017)
     
  • Concorso di reati e concorso apparente di norme, con particolare riferimento al rapporto tra i reati di violenza sessuale e di incesto.
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 31 maggio 2017)
  • Premessi cenni sulle cause di esclusione della pena, tratti il candidato della difesa legittima e dei relativi limiti, con particolare riguardo ai fatti commessi in occasione del delitto di rissa e a quelli commessi in luogo di privata dimora.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 19 ottobre 2016)
     
  • Il concorso di persone nel delitto di autoriciclaggio: tratti il candidato della posizione del soggetto estraneo al delitto presupposto e dei rapporti con l’art. 648-bis del codice penale.
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 19 ottobre 2016)
     
  • Premessi cenni sui reati di danno e di pericolo, tratti il candidato del delitto di disastro ambientale e dei suoi rapporti con i reati previsti dagli articoli 434 e 449 del codice penale.
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 19 ottobre 2016)
     
  • Premessi cenni sul concorso, ordinario e anomalo, di persone nel reato, nonché sull’aberratio ictus, si soffermi il candidato sul titolo di responsabilità del mandante del delitto nel caso di omicidio di persona diversa dalla vittima designata.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 22 ottobre 2015)
     
  • Illustrati i rapporti fra circostanze del reato ed elemento soggettivo, tratti il candidato della circostanza aggravante dell’aver agito con crudeltà verso le persone, valutandone la compatibilità con il dolo eventuale, il dolo d’impeto e il vizio parziale di mente, con particolare riguardo alla fattispecie di omicidio.
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 22 ottobre 2015)
     
  • Premessi cenni sul delinquente pericoloso nell’ordinamento penale, tratti il candidato della discrezionalità del giudice e dei suoi limiti nell’individuazione, applicazione, sostituzione e aggravamento delle misure di sicurezza personali, in particolare con riferimento al caso di infermità psichica sopravvenuta.
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 22 ottobre 2015)
     
  • “Accesso abusivo a un sistema informatico o telematico: elementi costitutivi, momento e luogo della consumazione e, in particolare, la relazione con il reato di rivelazione e utilizzazione di segreti d’ufficio”.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 5 novembre 2014)
     
  • “Il concorso mediante omissione nel reato commissivo. Ipotesi concrete e differenza tra tale forma di concorso e la connivenza” temi magistratura penale
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 5 novembre 2014)
     
  • “Fatto tipico, tassatività e rilevanza penale del conflitto di interessi”.
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 5 novembre 2014)
     
  • La diffamazione mediante omissione.
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 30 ottobre 2013)
     
  • Il concorso di persone nel delitto di violenza sessuale e la violenza sessuale di gruppo: tratti distintivi anche ai fini della applicazione delle circostanze specifiche dei reati.
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 30 ottobre 2013)
     
  • Impiego di denaro, beni e utilità di provenienza illecita. Rapporti dell’art. 648 ter c.p. con gli artt. 648 c.p. e 648 bis c.p.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 30 ottobre 2013)
     
  • Istigazione a delinquere ed apologia di reato. I limiti penali della libera manifestazione del pensiero.
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 22 novembre 2011)
     
  • Concorso dell’estraneo nei reati propri, con particolare riferimento ai reati fallimentari. La posizione dell’amministratore di fatto.
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 22 novembre 2011)
     
  • Anticipazione della tutela nei delitti con finalità di terrorismo ed eversione.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 22 novembre 2011)
     
  • Agente infiltrato e agente provocatore: limiti alla punibilità della condotta provocata, con particolare riguardo ai delitti ex artt. 600-ter e 600-quater c.p..
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 12 ottobre 2010)
     
  • L’attuale portata del principio societas delinquere non potest e i criteri di imputazione della responsabilità da reato agli enti collettivi.
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 12 ottobre 2010)
     
  • Profili della cooperazione nel delitto colposo e criteri di imputazione della responsabilità anche nelle ipotesi di condotta frazionata.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 12 ottobre 2010)

temi magistratura penale

  • Successione di leggi penali nel tempo con particolare riferimento alla recidiva e alla prescrizione.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 15 dicembre 2009)
     
  • Reato omissivo improprio e responsabilità penale dell’amministratore privo di delega.
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 15 dicembre 2009)
     
  • Il tentativo: struttura della condotta e dolo; sua configurabilità nei delitti omissivi propri e impropri.
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 15 dicembre 2009)
     
  • Premessi adeguati cenni sul nesso causale, anche alla luce della teoria del rischio, si soffermi il candidato, nell’ambito dei reati derivanti da infortunio sul lavoro:
    • sui criteri di individuazione del responsabile all’interno dell’impresa;
    • sull’eventuale interruzione del nesso causale nella verificazione dell’evento delittuoso.

(tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 27 febbraio 2008)

  • Criteri di determinazione della condotta concorsualmente rilevante, con particolare riferimento all’ipotesi della condotta omissiva del genitore esercente la potestà sul figlio minore vittima di abusi sessuali in ambito familiare.
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 27 febbraio 2008)
     
  • Momento consumativo del delitto di usura, con particolare riferimento alla promessa di interessi usurari fatta all’usuraio ed alla qualificazione giuridica della condotta del soggetto intervenuto, su incarico dell’usuraio, nella successiva fase di riscossione degli interessi: si soffermi il candidato sia sull’eventualità dell’effettiva corresponsione di essi sia sull’eventualità della loro mancata corresponsione.
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 27 febbraio 2008)
     
  • Tratti il candidato la scriminante dell’adempimento del dovere soffermandosi sulla problematica sottesa alla figura dell’agente provocatore con riferimento anche ad ipotesi previste in leggi speciali.
    Der Kandidat möge den Rechtfertigungsgrund der Pflichterfüllung behandeln und sich dabei mit der Figur des Lockspitzels (agent provocateur) auseinandersetzen, auch mit Bezugnahme auf in Sondergesetzen enthaltene Regelungen. temi magistratura penale
    (tema ESTRATTO al concorso per Bolzano indetto con d.m. 27 febbraio 2008)
     
  • Il candidato esamini l’incidenza del diritto comunitario sul diritto penale, evidenziando i rimedi esprimibili dal giudice nazionale in caso di contrasto tra norma comunitaria e norma interna; valuti, inoltre, gli effetti riflessi del diritto comunitario sulla fattispecie incriminatrice e sulle sanzioni e, in particolare, la compatibilità del reato previsto dall’art. 4, comma 4 bis, legge 13 dicembre 1989, n. 401, e successive modifiche, con i principi di libertà di stabilimento e di libera prestazione di servizi all’interno dell’Unione europea.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 28 febbraio 2004)
     
  • Il candidato esamini le problematiche derivanti dall’applicazione del principio dell’affidamento nel reato colposo e tratti della responsabilità penale derivante da una posizione di garanzia volta all’impedimento dell’altrui reato.
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 28 febbraio 2004)
     
  • Successione di norme integratrici della fattispecie penale, con particolare riferimento all’art. 323 c.p. e all’art. 576 c.p., comma 1, n. 5.
    (tema non estratto al concorso indetto con d.m. 28 febbraio 2004)
     
  • Tratti il candidato della successione delle leggi penali nel tempo, specificando i criteri distintivi dei fenomeni di continuità normativa e di “abolitio criminis”, con particolare riferimento al reato di false comunicazioni sociali in danno dei soci o dei creditori, di cui all’art. 2622 c.c..
    Behandle der Kandidat das Thema der zeitlichen Aufeinanderfolge von Strafgesetzen, wobei er die Unterscheidungsmerkmale zwischen normativer Kontinuität und “abolitio criminis” ausarbeite, mit besonderer Berücksichtigung der strafbaren Handlung der wahrheitswidrigen gesellschaftsbezogenen Mitteilungen zum Schaden der Gesellschafter oder der Gläubiger, im Sinne von Art. 2622 ZGB. temi magistratura penale
    (tema ESTRATTO al concorso per Bolzano indetto con d.m. 28 dicembre 2002)
     
  • Premessi riferimenti ai principi che governano il riparto tra giurisdizione amministrativa e giurisdizione ordinaria, esponga il candidato in particolare il riparto di giurisdizione in materia di affidamento di lavori pubblici.
    Die Darlegung der Grundsätze, welche die Aufteilung der Rechtswegzuständigkeit zwischen dem Verwaltungsgericht und dem ordentlichen Gericht regeln, vorausgeschickt, möge der Kandidat im Besonderen die Aufteilung der Rechtswegzuständigkeit auf dem Gebiet der Vergabe öffentlicher Arbeiten erörtern.
    (tema non estratto al concorso per Bolzano indetto con d.m. 28 dicembre 2002)
     
  • Dopo aver esaminato le linee essenziali degli istituti della preterintenzione e dei delitti aggravati dall’evento, tratti il candidato della responsabilità dello spacciatore per la morte del tossicodipendente.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 17 ottobre 2000)
     
  • Il delitto di false comunicazioni sociali, con particolare riferimento all’elemento soggettivo.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 9 dicembre 1998)
     
  • Il falso documentale in diritto penale.
    Die Falschung von Urkunden im Strafrecht. temi magistratura penale
    (tema ESTRATTO al concorso per Bolzano indetto con d.m. 17 giugno 1998)
     
  • L’interesse privato del curatore nel fallimento e nelle altre procedure concorsuali, con particolare riguardo al concorso del terzo in tale reato.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 16 gennaio 1997)
  • Il reato di false informazioni al Pubblico ministero: interesse tutelato, struttura della fattispecie ed ambito di applicazione.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 7 ottobre 1995)
     
  • Ricettazione, reciclaggio, reimpiego.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 25 febbraio 1995)
     
  • Mancata consapevolezza della illeceità del fatto; sua incidenza sulla sussistenza del reato.
    (tema ESTRATTO al concorso per Bolzano indetto con d.m. 10 gennaio 1995)
     
  • Le circostanze del reato con riferimento alla disciplina dell’evento aggravatore; tratti il candidato in particolare dell’applicabilità di detta disciplina qualificati dall’evento.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 23 febbraio 1994)
     
  • Premessi brevi cenni sulla desistenza volontaria e sul recesso attivo nel concorso di persone nel reato, tratti il candidato della rilevanza dei motivi con particolare riferimento alle ipotesi di recesso nei reati associativi.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 5 ottobre 1993)
     
  • Tratti il candidato del reato di pericolo, con particolare riferimento al delitto di incendio (articolo 423 e seguenti c.p.). temi magistratura penale
    (tema ESTRATTO al concorso indetto per Bolzano con d.m. 25 giugno 1993)
     
  • Dolo eventuale responsabilità per l’evento diverso o più grave di quello voluto.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 1 ottobre 1992)
     
  • L’esercizio dell’attività medica e la responsabilità professionale nel diritto penale.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 30 dicembre 1991)
     
  • Le pene sostitutive di cui alla legge 24 novembre 1981, n. 689.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 12 gennaio 1991)
     
  • Rilevanza dell’errore di diritto nei reati contravvenzionali.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 14 giugno 1990)

temi magistratura penale 

  • Esposti i principi regolatori della colpa in diritto penale, tratti il candidato in particolare l’ipotesi del caso fortuito.
    (tema ESTRATTO al concorso per Bolzano indetto con DD.MM. 16 dicembre 1989 e 12 maggio 1990)
     
  • Consumazione del reato e disciplina del “post factum” con particolare riferimento al regime di non punibilità nei rapporti fra promessa dazione nel delitto di concussione.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 4 dicembre 1989)
     
  • Individuati i fondamenti giuridici della responsabilità oggettiva in diritto penale, il candidato tratti del delitto preterintenzionale, dei delitti aggravati dall’evento e dei reati di stampa.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 24 aprile 1989)
     
  • Premesse le caratteristiche strutturali del reato commissivo mediante omissione, il candidato tratti, in particolare, del problema dell’eventuale responsabilità penale del singolo consigliere per l’omesso controllo sugli atti di gestione del consiglio di amministrazione.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con DD.MM. 3 dicembre 1988 e 19 gennaio 1989)
     
  • Personalità della responsabilità penale e criteri soggettivi di imputazione della responsabilità del preposto al controllo della condotta altrui.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 20 gennaio 1988)
     
  • Trattate delle cause soggettive di esclusione del reato con particolare riguardo all’errore di fatto e a quello sulla legge extrapenale.
    (tema ESTRATTO al concorso per Bolzano indetto con d.m. 15 maggio 1987)
     
  • Il consenso dell’avente diritto anche con riferimento all’omicidio del consenziente.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 16 aprile 1987)
     
  • Dolo diretto, dolo eventuale, dolo di pericolo, colpa cosciente. In particolare, del dolo eventuale nel delitto tentato.
    (tema estratto al concorso indetto con d.m. 23 luglio 1986)
     
  • Norma penale in bianco e principio di legalità.
    (tema estratto al concorso indetto con d.m. 6 marzo 1986)
     
  • Nozioni generali del concorso di persone nel reato con particolare riguardo ai delitti di associazione e alla responsabilità del socius per i reati commessi.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 5 luglio 1985)
     
  • Illustrare il rapporto intercorrente tra imputabilità e colpevolezza ed indicare le conseguenze applicative in relazione all’elemento soggettivo.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 8 marzo 1985)
     
  • Esposti gli elementi comune e differenziali tra il concorso di persone nel reato, l’associazione per delinquere e l’associazione di tipo mafioso, il candidato analizzi gli elementi di individuazione del programma criminoso di cui all’art. 416 bis c.p., ed in particolare si soffermi sui concetti di intimidazione e di assoggettamento omertoso.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 6 giugno 1984)
     
  • Errore sul fatto dovuto ed errore sulla legge extrapenale.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 10 febbraio 1984)
     
  • La responsabilità penale per omesso impedimento dell’evento ai sensi dell’art. 40 capoverso codice penale.
    Die strafrechtliche Verantwortlichkeit wegen unterlassener Erfolgsabwendun gemass Artikel 40, Absatz 2, Stgb.
    (tema ESTRATTO al concorso per Bolzano indetto con d.m. 4 maggio 1983)
     
  • La tutela penale del diritto alla riservatezza.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 15 dicembre 1982)
     
  • Dopo aver trattato della disciplina della successione di leggi penali, il candidato si occupi in particolare della successione di norme integatrici di una norma penale in bianco o di un elemento normativo di una norma penale.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con DD.MM 15 settembre 1981 e 15 marzo 1982)
     
  • Stato di necessità e legittima difesa. Inquadri il candidato l’ipotesi di cui all’art. 384 c.p., nel sistema delle cause di giustificazione.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con DD.MM 13 gennaio 1981 e 13 maggio 1981)
     
  • Premessi brevi cenni sui requisiti, sulla struttura e sulla natura del reato plurisoggettivo, dite se siano ad esso applicabili le norme sul concorso di persone e se sia configurabile la compartecipazione eventuale. temi magistratura penale
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con DD.MM 11 febbraio 1980 e 13 maggio 1980)
     
  • Sequestro di persona a scopo di estorsione, terrorismo o eversione, dell’ordine democratico con particolare riguardo all’ipotesi della dissociazione dagli altri di taluno dei concorrenti.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 18 maggio 1979)
     
  • Delineati i caratteri dell’errore di fatto in diritto penale, tratti in particolare il candidato dell’errore determinato dall’altrui inganno con specifico riferimento ai limiti di configurabilità del cosiddetto concorso morale.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 1 luglio 1978)
     
  • Rilevanza penale del comportamento del soggetto passivo del reato.
    (tema ESTRATTO al concorso indetto con d.m. 5 luglio 1977)

temi magistratura penale

temi magistratura penale